Via nazionale, 25 32031 Alano di Piave (BL) Italia
0039 0439 779547
info@hoteltegorzo.it
Book Now
10 cose da fare in Provincia di Belluno
Cadini del Brenton - Valle del Mis - Provincia di Belluno
10 cose da fare in Provincia di Belluno

Le 10 cose da fare in Provincia di Belluno assolutamente imperdibili

Dopo le dieci cose da fare in provincia di Treviso, vi raccontiamo anche le 10 cose da fare in Provincia di Belluno.

Una delle province che si posiziona da anni nelle migliori posizioni delle classifiche di vivibilità del Sole 24 Ore e che racchiude tesori di inestimabile bellezza, talvolta sconosciuti ai più: ecco quindi 10 consigli sulle cose da fare in Provincia di Belluno, nella parte sud, quando verrai a trovarci.

  1. Visita al centro storico di Feltre. Feltre, città sorta nel periodo romano, nasconde alcune bellezze inaspettate. Sotto il duomo si cela una città romana di oltre 900 mq con un quartiere residenziale-commerciale da visitare con guida. Dopo aver visitato la parte più antica vi consigliamo di visitare il centro storico, racchiuso tra le mura con al suo centro il Castello detto di Alboino. A pochi metri dal Castello d’Alboino si trova il Teatro de la Sena, ospitato all’interno del Palazzo della Ragione. Il teatro è conosciuto anche con il nome di Piccola Fenice e di sicuro vi lascerà a bocca aperta.
  2. Visita al Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi Unesco, esteso su 15.000 ettari, circa la metà dell’intero Parco Nazionale delle Dolomiti e comprende cime maestose e conformazioni uniche nel loro genere. Noi vi consigliamo una visita al Vincheto di Celarda, un’oasi palustre dove potrete vedere animali in fase di riabilitazione e compiere passeggiate immersi nella natura e ai Cadini del Brenton e le cascate della Soffia, ovvero quindici catini di pietra scavati dalle acque del torrente Brentòn. Il lavoro di erosione compiuto dal torrente nei secoli ha creato forme straordinarie e perfette. Cadini del Brenton - Valle del Mis - Provincia di Belluno
  3. Nelle 10 cose da fare in Provincia di Belluno non manca di certo un’attività legata al cibo. Infatti la nostra provincia presenta diversi prodotti tipici: una visita è dovuta a Lamon, per acquistare il famoso Fagiolo di Lamon IGP oppure il Mais Sponcio tipico di Cesiomaggiore, che prende il nome dalla sua caratteristica conformazione “che punge” e con il quale si fa un’ottima polenta. Infine non dovete dimenticare il miele delle Dolomiti Bellunesi DOP, prodotto in diverse varietà: il millefiori, l’acacia, il castagno, ma anche tarassaco o tiglio.
  4. Un’azienda storica, con più di 100 anni di storia, attiva dal 1897 è la Birreria Pedavena o meglio la Fabbrica di Pedavena, una delle più antiche fabbriche di birra d’Italia. Dopo l’acquisizione da parte di Heineken, che decide di chiudere lo stabilimento, arriva l’acquisizione da parte di Castello e la rinascita della birra di Pedavena. Ad oggi è possibile visitare la fabbrica di Pedavena e gustare le birre prodotte nelle stabilimento.
  5. Un’altra famosa realtà produttiva bellunese è la Latteria Lattebusche: fondata nel 1954 raccoglie il latte dei soci per produrre formaggi tipici veneti, latte e latticini e gelati. Una visita all’azienda con degustazione di formaggi Piave DOP oppure il fresco Schiz.
  6. Un tour alla scoperta delle bellezze dei colli asolani. Per i più in forma un bel tour in bici da strada (scarica qui il traccia gps) che si può tranquillamente seguire anche in macchina. Visita a Possagno, il paese Natale di Antonio Canova, che ospita la casa natale e la Gipsoteca del Canova, la quale custodisce modelli in gesso e studi originali dell’artista veneto. Salendo lungo la collina si trova il Tempio del Canova, con colonne esterne e cupola a cassettoni. Si prosegue in direzione Bassano del Grappa, dove si può ammirare il Ponte degli Alpini e il bellissimo centro storico. Per chi vuole tornare verso l’hotel si può raggiungere direttamente Asolo, con il suo centro storico e piazza Maggiore, che ha ospitato artisti del calibro di Robert Browing, Eleonora Duse e la regina di Cipro, Caterina Cornaro. Dopo aver visitato Asolo si procede in direzione Maser, dove ci attende Villa Barbaro, progettata da Andrea Palladio con affreschi di Paolo Veronese.

Eventi da non perdere durante l’anno – Cose da fare in provincia di Belluno

  1. A pochi chilometri dal nostro hotel, a Caorera, nel mese di settembre si svolge la Sagra della Zucca una manifestazione culinaria imperdibile dove si possono gustare piatti a base di zucca.
  2. Il Palio di Feltre è sicuramente uno degli eventi più importanti per la città di Feltre e si tiene nel mese di agosto. Iniziato attorno al 1400 continua tutt’oggi con spettacolo di sbandieratori, mercatino medievale, tiro con l’arco, staffetta e corsa dei cavalli.
  3. La GF Sportful, prima Gran Fondo Campagnolo, è una delle gran fondo più dure d’Europa con i suoi 5300 metri di dislivello e 215km di lunghezza attraverso le Dolomiti, Patrimonio Unesco. La Gran Fondo Dolomiti Race si tiene ogni anno in giugno: i ciclisti affrontano il mitico Passo Manghen, Cima Campo, Passo Rolle e Croce d’Aune.  
  4. Nei nostri comuni di Alano di Piave e di Quero si svolgono due eventi suggestivi: il primo è il Giro delle Fontane, alla scoperta del territorio di Alano di Piave, delle tradizioni e delle fontane storiche. L’altro è la Sagra degli S’cios di Quero dove si possono assaggiare le lumache cucinate in diversi modi.

 

Questi sono alcuni spunti delle cose da fare in provincia di Belluno ma vi invitiamo a visitare il nostro territorio per godere delle bellezze che racchiude!

Leave a Reply